Risistemazione della biblioteca dell’Istituto

Nello scorso mese di luglio, la biblioteca dell’Istituto, che si trovava ancora negli imballaggi del trasloco dal 2011, è finalmente giunta nella sua sede definitiva, il piano terreno della sede di Anagni. Per ospitarla è stata appena costruita una scaffalatura che potrà ospitare 8.000 volumi e i circa 40.000 estratti della miscellanea. Facciamo appello a tutti i soci dell’Istituto per completare la sistemazione e il riordino della biblioteca, che si svolgeranno nei prossimi mesi. Chi potesse contribuire è pregato di segnalare la propria disponibilità al presidente Fabio Parenti (presidente@isipu.org). Segnaliamo inoltre che la biblioteca ha recentemente ricevuto la donazione di alcuni fondi librari di colleghi e amici. Chiunque fosse interessato a contribuire al suo ampliamento parteciperà di una importante opera di conservazione e divulgazione del sapere scientifico.

Assemblea dei soci 2014

La 63a Assemblea Generale dell’Istituto si è svolta il giorno sabato 28 giugno 2014 dalle ore 15.00 alle 18.30 presso la Sala Conferenze del Convitto Nazionale Regina Margherita di Anagni, Piazza R. Bonghi 2. In mattinata sono state tenute due conferenze:

  • Adriana Moroni e Fabio Parenti:  Le nuove ricerche nella Grotta de’ Santi (M. Argentario)
  • Daniela Zampetti e M. R. Iovino:  L’arte mobiliare della Grotta Romanelli (Castro LE) e della Grotta Giovanna (Floridia, SR): studi attuali. 

Durante l’Assemblea dei Soci è stato riferito agli intervenuti lo stato delle attività istituzionali in corso e sono stati presentati i progetti che si intendono intraprendere (vedi Relazione 63° Assemblea per una elencazione sintetica delle attività 2013-2014). E’ stato illustrato il bilancio consuntivo 2013 e il preventivo 2014, dettagliando le singole voci di entrata e uscita. Sono state approvate le candidature di nuovi Soci, già vagliate dal Consiglio Direttivo. E’ stato infine approvato il nuovo Regolamento, proposto all’Assemblea dal Consiglio Direttivo. Il testo definitivo, integrato e corretto secondo le indicazioni emerse durante la riunione, è disponibile al seguente link: REGOLAMENTO.

ORDINE DEL GIORNO 63a Assemblea Generale 

  1. Comunicazioni della Presidenza
  2. Progetti in corso e relazione sulle attività svolte: gestione del patrimonio, biblioteca, archivio e collezioni, adesione ad altre associazioni
  3. Relazione amministrativa e approvazione del bilancio 2013; preventivo spese 2014
  4. Approvazione del regolamento
  5. Nomina di nuovi soci
  6. Varie ed eventuali

Annuncio scomparsa

Il 5 maggio 2014 è venuta a mancare Loretana Salvadei, membro del nostro Istituto dal 1999. Loretana si è occupata per trenta anni di antropologia fisica presso il Museo Preistorico Etnografico Luigi Pigorini, studiando popolazioni e resti scheletrici di età pre e protostorica in Italia. La ricordiamo con immenso affetto e con la stima che si ha per coloro che lavorano intensamente, nella discrezione e nella modestia, segno della grandezza del loro contributo.

Campagna di scavo 2014 Grotta de’ Santi

Dal 27 maggio al 21 giugno si è svolta la campagna di scavo annuale nella Grotta de’ Santi (Monte Argentario, GR) condotta dal Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra e dell’Ambiente – U.R.  Preistoria e Antropologia dell’Università di Siena in collaborazione  con l’Istituto Italiano di Paleontologia Umana, sotto la direzione della dott.ssa Adriana Moroni. Alla campagna hanno partecipato studiosi di varie discipline e studenti italiani e brasiliani. La partecipazione agli scavi prevede la condivisione alle spese da parte degli interessati, un certificato medico di buona salute, un’assicurazione personale e una permanenza minima di due settimane.

Per maggiori informazioni Adriana Moroni: 320.4374452; Fabio Parenti: presidente@isipu.org

5×1000 all’IsIPU

L’Istituto Italiano di Paleontologia Umana è iscritto per l’anno 2014 alle liste degli enti beneficiari del 5×1000. Per donare il contributo è sufficiente apporre il codice fiscale dell’IsIPU nell’apposito riquadro della dichiarazione dei redditi: C.F. 80227230580

Conferenze Centenario IsIPU

In occasione della ricorrenza dei 100 anni dalla fondazione dell’Istituto Italiano di Paleontologia Umana, formalmente costituito nel maggio 1913 come Comitato per le Ricerche di Paleontologia Umana in Italia, si sono svolte due giornate di conferenze rivolte a specialisti e non (scarica la locandina). Venerdì 13 dicembre, alle 11.30, nell’ambito delle celebrazioni per il centenario dell’Istituto, Fabio Parenti è stato intervistato nel corso della trasmissione radiofonica Radio 3 Scienza. Il programma del meeting 1913-2013: cento anni di storia naturale dell’uomo. L’Istituto Italiano di Paleontologia Umana a un secolo dalla fondazione”, ha previsto una prima giornata ad Anagni venerdì 13 dicembre e un secondo incontro a Roma sabato 14 dicembre. Le conferenze di Roma sono state tenute nella Sala dell’Aranciera presso l’Orto Botanico (programma pdf).





Più Libri Più Liberi 2013

L’IsIPU ha aderito all’iniziativa della Regione Lazio che prevedeva la partecipazione degli Istituti Culturali alla XII Fiera Nazionale della Piccola e Media editoria Più Libri Più Liberi che si è svolta al Palazzo dei Congressi di Roma dal 5 all’8 dicembre 2013.
Il giorno 8 dicembre alle ore 16 presso lo stand della Regione Lazio (n. N05) l’IsIPU ha tenuto una conferenza dal titolo
Storie antiche e tecnologie attuali: l’Istituto Italiano di Paleontologia Umana a cento anni dalla fondazione.

Visualizza il programma completo





PaleoConferenze: Anagni

L’Istituto Italiano di Paleontologia Umana nell’ambito del Progetto MIUR per la diffusione della cultura scientifica “Valorizzazione fisica e virtuale dei siti preistorici del bacino di Anagni” ha organizzato due PaleoConferenze presso il Convitto Principe di Piemonte ad Anagni (Frosinone). La prima conferenza si terrà alle ore 10 di venerdì 22 Novembre. Interverrà il Prof. Italo Biddittu che illustrerà la storia delle più importanti scoperte archeologiche e paleontologiche degli ultimi anni del Lazio meridionale, in particolare quella dell’”Uomo di Ceprano”. La seconda conferenza si svolgerà alle ore 10 di venerdì 29 Novembre e giovani paleontologi e archeologi della “Sapienza – Università di Roma” presenteranno le loro ricerche (scarica la locandina). Sempre il 29 Novembre alle 17.30 la stessa iniziativa verrà replicata nell’Aula Magna del Convitto Nazionale Regina Margherita, rivolta alla cittadinanza e a chiunque voglia partecipare (scarica la locandina). Le due PaleoConferenze della mattina sono rivolte agli studenti della scuola primaria e secondaria. La partecipazione è gratuita previa prenotazione.





Progetto MIUR Diffusione Cultura

VALORIZZAZIONE “FISICA” E “VIRTUALE” DEI GIACIMENTI PREISTORICI DEL BACINO DI ANAGNI

Il progetto finanziato dal MIUR prevede nella sua parte “fisica” l’allestimento di uno spazio espositivo presso il Laboratorio dell’Istituto Italiano di Paleontologia Umana ad Anagni in cui verranno presentati alcuni dei più importanti reperti paleontologici e archeologici pleistocenici rinvenuti nel Bacino. Inoltre i visitatori potranno osservare da vicino l’attività dei paleontologi e archeologi durante le fasi di catalogazione e studio dei reperti. I ricercatori illustreranno le tecniche di scavo con l’allestimento di un Laboratorio di attività “simulate” dove verranno mostrate “le tecniche e gli strumenti del mestiere”. In questo modo i visitatori avranno la possibilità di seguire le metodologie di indagine degli studiosi dalla parte della “scoperta” fino allo studio e valorizzazione. Saranno organizzate delle attività divulgative anche in situ durante le operazioni di survey da parte dei ricercatori. Il progetto nella parte “virtuale” prevede la realizzazione di modelli virtuali dei giacimenti preistorici presenti nel bacino d’indagine, tramite video multimediali ed esplorazioni in “realtà aumentata” mediante strumenti smart (smartphone e tablet). Quando si tratta di siti paleontologici la comprensione dei valori naturalistici, morfologici e spaziali delle opere diviene veramente difficile per i non addetti ai lavori. La rappresentazione tradizionale con elaborati bidimensionali come disegni o foto, pur restando un insostituibile sistema documentale delle opere storiche, può presentare qualche limitazione, nel senso della partecipazione ad un pubblico di non specialisti. La preparazione delle attività è cominciata nel mese di Maggio 2013 mentre le attività didattiche e divulgative avranno luogo da Settembre a Dicembre 2013.

IsIPU in Giordania

Si conclusa a ottobre la prima campagna di ricerche sul paleolitico della Valle dello Zarqa, condotta dall’Istituto Italiano di Paleontologia Umana insieme alla Universidade de Sao Paulo (Brasile) e alla Hashemite University di Zarqa (Giordania). L’obiettivo è quello di datare i siti archeologici paleolitici scoperti negli anni ’90 dalla missione dell’Università di Roma coordinanata da Gaetano Palumbo. A quel tempo vennero trovati numerosi giacimenti del Pleistocene inferiore e medio, con grandi quantità di industrie litiche di modo 1 e 2. Una prima attribuzione cronologica, basata sui dati archeologici e biostratigrafici attribuiva al giacimento più antico un’età di un milione di anni (scarica l’articolo). Successivamente non è stato possibile ritornare sul posto, ma da quest’anno, grazie alla collaborazione tra il nostro Istituto e l’Università di Sao Paulo, si sono create le condizioni minime per la ripresa delle ricerche. Vi partecipano Fabio Parenti (archeologo e coordinatore), Giancarlo Scardia (geologo), Walter Neves (Paleoantropologo), Astolfo Araujo (Geoarcheologo), Bilal Khreishat (geoarcheologo) e Fareed Al-Shishani (studente in gestione dei beni culturali). L’équipe ha lavorato nei dintorni del villaggio di Sukhne, prelevando campioni per le datazioni al paleomagnetismo, industrie litiche in affioramento e facendo analisi stratigrafiche e geomorfologiche. La missione è terminata il 12 ottobre 2013.